Langhe D.O.C. Nebbiolo Visette
Vino ottenuto da uve Nebbiolo (nelle sottovarietà Michet e Lampia) prodotte in vigneti situati a Monforte d'Alba, Barolo e La Morra

Altitudine: 280 - 300 metri s.l.m.

Superficie totale: 1,2 ha

Tipologia del terreno: terreno argilloso calcareo intervallato da marne sabbiose

Sistema d'allevamento:  Guyot tradizionale

Densità d'impianto: circa 5.500 viti per ettaro

Resa per ettaro: 90 quintali

Età media del vitigno: da 15 anni a 50 anni

Vendemmia: manuale, effettuata a metà ottobre

Prima annata di produzione: 1963

Gradazione alcolica: 13,5% - 14,5% vol. in relazione all'annata

Vinificazione ed invecchiamento: Fermentazione e macerazione in vasche di acciaio inox termocondizionate per circa 10-12 giorni a temperatura di 28-30 °C.
Nella prima parte della vinificazione si effettuano manualmente follature del cappello seguite da rimontaggi giornalieri. La fermentazione malolattica avviene in accaio, seguita da un'affinamento in grandi botti di rovere di Slavonia. L'imbottigliamento viene effettuato nei mesi caldi del secondo anno successivo alla vendemmia e, prima di essere commercializzato, viene poi affinato in bottiglia.

Curiosità: Le caratteristiche organolettiche di questo Langhe Nebbiolo sono molto "classiche" dovute sia per l'utilizzo di uve provenienti da vigneti diversi, sia dalla tipologia di invecchiamento in grandi botti di rovere. Questo vino di grande eleganza ha la capacità di sopportare in modo eccezionale molti anni di invecchiamento in bottiglia. 



CARATTERISTICHE DI DEGUSTAZIONE

Alla vista: rosso granato intenso, dai riflessi aranciati tipici.
Al naso: delicato e gradevole, ha come note predominanti il lampone, il tabacco, le rose secche e chiodi di garofano, con l'invecchiamento si impongono profumi secondari tipo rose secche, ciliegie sotto spirito e liquirizia.
Al palato: piacevole e corposo, con una trama tannica fine, ma persistente; ottimo quadro acido che si contrappone egregiamente ad un importante alcolicità.

E' consigliabile servirlo in decanter e berlo a temperatura di 18-20°C.

Abbinamenti gastronomici: E' consigliato consumarlo con piatti saporiti e sostanziosi come secondi a base di carne, come il "cinghiale in umido", brasati e stracotti; ottimo anche con i formaggi, da quelli a pasta molle come la "Robiola" a delicati erborinati.